La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 per gli organismi di ispezione

Nell’Introduzione si segnala che le ispezioni sono svolte per vari tipi di clienti (ad es. privati e pubblici) con l’obiettivo di fornire informazioni sulla conformità degli oggetti sottoposti ad ispezione con riferimento a norme, specifiche, leggi, regolamenti, ma anche schemi di ispezione e contratti quali documenti contenenti requisiti da osservare, sia sull’oggetto ispezionato, sia sul processo di ispezione stesso. È quindi possibile una diversa interpretazione dei requisiti della norma per particolari settori che solitamente dispongono di requisiti aggiuntivi.

Si evidenzia poi che l’attività ispettiva può sovrapporsi ad attività di prova o certificazione ed è inseribile come fase singola in un processo più ampio.

Infine si precisa che l’attività di ispezione potrebbe non portare ad una valutazione della conformità degli oggetti ispezionati, secondo quanto previsto nel contratto e nei documenti di specifica in esso richiamati per l’attività ispettiva. Tale aspetto verrà poi ripreso nella trattazione dei rapporti di ispezione.

Lo Scopo della norma precisa che essa contiene i requisiti in materia di competenza degli organismi che eseguono ispezioni e in materia di imparzialità e coerenza delle loro attività di ispezione; si applica agli organismi di ispezione di tipo A, B o C, come definiti nella norma stessa e si applica, altresì, a qualsiasi fase di ispezione (progettazione, esame di tipo, ispezione iniziale, ispezione in esercizio o sorveglianza).

I termini e le definizioni della sezione 3 sono stati aggiornati e richiedono alcune riflessioni. In particolare la definizione di ispezione, schema di ispezione ed imparzialità. Soprattutto quest’ultima sarà utile nella sezione 4.

È opportuno precisare che l’ispezione implica la determinazione della conformità di un prodotto/processo/servizio a requisiti specifici o generali, ma procedure o schemi di ispezione particolari possono limitare l’ispezione solo ad un esame.

Il corpo della norma è suddiviso in:

4. Requisiti generali

5. Requisiti strutturali

6. Requisiti per le risorse

7. Requisiti di processo

8. Requisiti del sistema di gestione

image_pdfimage_print